Impressioni


EMMEN, 17.06.2017

 

Giochi d’acqua a Emmen (LU)

Il centro di guida sicura del TCS di Emmen non è il più grande o il meglio equipaggiato del Paese, tanto che le malelingue lo considerano spesso e volentieri come una «struttura-giocattolo». Questo non ha tuttavia influenzato il lavoro dell’istruttore del TCS Adi Liechti e dell’esperto del Consiglio svizzero di Sicurezza Stradale (CSS) Martin Steffen, i quali hanno dovuto selezionare due vincitori tra i partecipanti, per la maggior parte molto giovani, tra i quali anche una donna.

 

Nella fase iniziale del corso, svoltosi nella sala teoria, sono state sondate la motivazione, gli obbiettivi e le aspettative. Curiosamente il premio principale (una VW Golf) non è mai emerso, anche perché per riuscire a vincerla c’è ancora molta strada da fare. Alcuni tra i partecipanti volevano lasciarsi sorprendere dal risultato personale, altri ancora imparare qualcosa di nuovo e ‘rinfrescare’ ciò che hanno già appreso in precedenza, ma per tutti era importante conoscere i propri limiti come quelli del veicolo che guidano. Parliamo in questo di limiti che emergono in situazioni estreme, che tutti cercano ovviamente di evitare ma che possono presentarsi mentre siamo al volante a causa di una disattenzione o per errore di un altro utente della strada. Per questo motivo l’istruttore, oltre ad insegnare le reazioni corrette da effettuare, ha posto l’accento anche sull’osservazione del traffico e sulla capacità di prevedere le azioni altrui – altrimenti detta guida difensiva.

 

I partecipanti non sono stati delusi in quanto simulare queste situazioni è molto semplice: basta un po‘ di acqua e fondi stradali con coefficienti d’aderenza diversi ed il gioco è fatto! Anche se in fin dei conti è stato assai positivo che gli ostacoli posizionati lungo il percorso non fossero veri.

 

Anche in quest’occasione non sono mancati i complimenti per i partecipanti. Questi si sono infatti impegnati nel mostrare i propri punti forti e punti deboli, fatto importantissimo in quanto solo con un’oggettiva percezione delle proprie capacità è possibile effettuare i passi successivi nell’apprendimento e nel miglioramento delle capacità di guida. Anche se è tuttavia un’impresa assai ardua riuscire a nascondere qualcosa agli uomini esperti del TCS e del CSS…

 

Testo e foto: Stefan Fritschi